Sequestro dei carabinieri. Centinaia di munizioni e un fucile, probabilmente già usato

Sequestro da parte dei militari nel napoletano. Le armi potevano essere utilizzate, se non è successo già, per compiere azioni malavitose.

Il sequestro, la dinamica

I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli, durante un controllo in Via Marco Aurelio, hanno rinvenuto e sequestrato oltre 400 munizioni e un fucile a pompa cal. 12 ricavato di furto. Una parte delle munizioni era nascosta in una valigia, sotto un piccolo capanno di legno su strada. La restante in un sottoscala del civico 236.

L’elenco

L’elenco è fitto e molto ampio: 34 munizioni cal. 44, 66 cal. 38, 108 cal. 380, 56 munizioni cal. 7,62, 112 i cal. 357,  11 cal. 7,65, 26 cal. 30 luger, 8 proiettili cal. 9 mm e 23 cal. 12.
Il fucile, invece, è stato rinvenuto in un vano per contatori del gas. Si tratta di un Franchi mod. LAW12 cal. 12, carico e perfettamente funzionante, risultato oggetto di furto consumato nel 2003 a San Giuseppe Vesuviano.
E ancora 2 confezioni da 500 grammi di polvere da sparo e materiale per il taglio della droga. L’arma sarà sottoposta ad accertamenti specifici per verificare se sia stata utilizzata per fatti di sangue o intimidazione.

Milano
nubi sparse
9 ° C
10.6 °
6.7 °
76 %
1kmh
75 %
Dom
13 °
Lun
16 °
Mar
18 °
Mer
17 °
Gio
15 °

Potrebbe interessarti: