Si danno gli auguri la Domenica delle Palme: risposta e motivazione

Sì, la Domenica delle Palme è uso farsi gli auguri tra parenti e amici, ma come mai? Il 24 marzo è un giorno dedicato alla celebrazione delle Palme, un evento che, come di consueto, cade la domenica precedente alla Pasqua. Questa festa cristiana commemora la Resurrezione di Cristo avvenuta tre giorni dopo la sua crocifissione, e poiché la data della Pasqua varia ogni anno in base ai cicli lunari, quest’anno sarà il 31 Marzo.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

Perché si scambiano gli auguri durante la Domenica delle Palme?

Durante questa giornata molto speciale per tutti, i cattolici, e non solo, ricevono ramoscelli d’ulivo come simbolo di pace e in memoria dell’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme. La Domenica delle Palme celebra proprio questo evento, ricordando il momento in cui la folla accolse Gesù agitando rami di palma.

Gli auguri per questa giornata speciale rappresentano un modo per celebrare l’evento e augurare una felice festa ai propri cari. Il ramoscello d’ulivo, con la sua capacità di rigenerarsi anche dopo le avversità, simboleggia la rinascita e la pace, segnando la fine del castigo e la riconciliazione con Dio.

Domenica delle Palme

Nella Domenica delle Palme, i cristiani imparano ad accogliere Gesù, il quale, seduto su un asino, ha insegnato che non sono necessari gesti grandiosi per dimostrare il proprio valore: l’amore verso il prossimo è il dono più prezioso che possiamo offrire.

La pianta di ulivo assume un significato sacro, considerando che dalle sue olive si ricava l’olio santo, chiamato Crisma, utilizzato nelle liturgie cristiane, dal battesimo all’estrema unzione, dalla cresima alla consacrazione dei nuovi sacerdoti. Durante la Domenica delle Palme, il suono delle campane e il volo delle colombe bianche nel cielo augurano a tutti una festa serena e pacifica.

Successivamente si riunisce tutti in grandi tavolate di famiglia dove pranzare insieme, anche come prologo dei lauti pasti che arriveranno durante Pasqua e Pasquetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *