Software retail: la novità in cloud per supermercati 4.0

La GDO, al pari di qualunque altro mercato, sta trasformando le proprie strategie in ottica di modernità, digitalizzazione ed evoluzione dei processi. L’obiettivo è allinearsi a requisiti di settore che, ormai, puntano alla quarta rivoluzione industriale e ad ambienti smart e agili. In questo scenario, nascono e si diffondono software retail che promettono di rivoluzionare il servizio al pubblico, partendo dalla gestione efficiente del back-office. Tra le novità? Cloud e soluzioni in mobilità: continua a leggere l’articolo per saperne di più!

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

Software retail: la grande distribuzione organizzata tra cloud e mobilità

Non è la prima volta che sentiamo parlare di 4.0 e di opportunità delle nuove tecnologie per i mercati. La grande distribuzione organizzata non è da meno e i sistemi di ultima generazione sono già pronti per dettare le regole del nuovo business: efficienza, abbattimento totale di errori, costi di gestione ottimizzati.

I software retail impiegati nella gestione del back-office svolgono un ruolo chiave in quest’ottica, perché permettono di offrire al pubblico un supermercato funzionale, a partire da una gestione interna efficace e puntuale.

Quello che accade dietro le quinte, quindi, si riflette sul servizio e la proposta al pubblico che, a sua volta, influenza la reputazione, il posizionamento e il volume di fatturato del marchio. Cogliere le ultime opportunità può riservare solo incredibili vantaggi, quindi.

Ma facciamo un passo indietro: qual è l’ultima frontiera della GDO? I software retail di ultima generazione contribuiscono a un repentino cambio di passo per quanto riguarda le attività di back-office, introducendo nell’operatività quotidiana cloud e sistemi in mobilità, utilizzabili dal palmo della mano.

I software in cloud superano la frazionalità della gestione da client/server, trasformando i punti vendita in ambienti smart, interattivi e agili. La gestione interna tramite tecnologie in cloud facilita la comunicazione e la trasmissione di informazioni tra il personale, assicurando un flusso di dati sempre pulito e aggiornato. Il vero valore aggiunto del cloud è la possibilità di incrementare il livello degli standard operativi, introducendo tra gli strumenti di lavoro i dispositivi mobile – come smartphone e terminalini.

È il momento di superare la gestione manuale del back-office

La gestione manuale e tradizionale del back-office, ancora diffusa in molti punti vendita, è la prima causa di errori, sprechi e incremento dei costi di gestione. Optando per soluzioni informatiche di ultima generazione, si delega al software retail l’esecuzione delle attività di back-end, assicurando che queste siano aggiornate, efficienti e uniformi tra negozi. Quest’ultimo aspetto è particolarmente importante nel caso di una rete di punti vendita che, di certo, non può permettersi di sincronizzare le informazioni in modo manuale; aumenterebbe, infatti, il rischio di perdere il controllo sulle operazioni, che risulterebbero così frazionate.

Software retail: il cloud migliora l’operatività interna

Il cloud permette di gestire le attività e le operazioni attraverso strumenti utilizzabili dal palmo della mano. Quali sono le opportunità di questa tecnologia? Prima di tutto, un ambiente agile, flessibile e aperto al controllo a 360 gradi permette a qualunque operatore – e in qualunque momento – di avere accesso alle informazioni strategiche per il proprio lavoro. Il cloud, infatti, genera mobilità, una condizione essenziale per condurre i processi senza ostacoli o barriere. La disposizione immediata di dati e la possibilità di condurre le operazioni direttamente sul campo attraverso un device rendono l’operatività immediata, incrementano l’efficienza interna e riducono risorse e costi.

Supermercato 4.0: dalla tracciabilità dei prodotti alla gestione magazzino, passando per le procedure di inventario

A giovare di una gestione rapida, agile e smart – grazie a cloud e mobilità – sono le attività più importanti per la GDO. Il supermercato 4.0 si realizza nel momento in cui il flusso di informazioni genera valore aggiunto, influenzando la qualità operativa.

Per quanto riguarda la tracciabilità dei prodotti in cloud, l’accesso immediato tramite software retail permette di superare la barriera del grande numero di interlocutori coinvolti, permettendo il diretto controllo sulle informazioni, così come la rapida segnalazione di non conformità.

Il gestionale in cloud consente inoltre di applicare verifiche incrociate, per massimizzare l’intervento da parte degli operatori.

Anche la gestione magazzino trae benefici da un’operatività agile in cloud: il controllo della merce in stock dal palmo della mano è la leva strategica che permette di avere un riscontro immediato sulle scorte presenti, sull’ingresso e la movimentazione dei freschi, così come sui riordini ai fornitori. Un’attenzione puntuale su questi elementi, favorita da strumenti e tecnologie 4.0, aiuta a contrastare gli sprechi e i costi delle voci nascoste.

Allo stesso modo, anche le procedure di inventario si evolvono, trasformandosi in processi ottimizzati e funzionali all’obiettivo. Infatti, quello che molto spesso accade con modalità operative tradizionali è il rischio di incorrere in errori e imprecisioni di trascrizione – dovuti all’attività meccanica piuttosto lunga e talvolta noiosa che mette a dura prova il livello di attenzione. Il cloud e gli strumenti in mobilità permettono di automatizzare l’attività e raggiungere, così, un ulteriore livello di efficienza. A questo si aggiunge il superamento del problema legato alla disponibilità di terminalini, sempre scarsa rispetto alla domanda in periodi di inventario.

Passando al software retail con soluzione applicativa in cloud attraverso interfaccia APP e WEBAPP, si possono cogliere tutte le opportunità della nuova frontiera della GDO e avviare il supermercato 4.0!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *