Spadafora, protocollo per piscine e palestre. Nuove restrizioni per la riapertura

Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, ha elaborato il nuovo protocollo per la riapertura di palestre e piscine. Il protocollo elaborato ha avuto il via libera del Comitato Tecnico Scientifico.

Spadafora, le nuove regole per lo sport

Le regole principali di questo protocollo prevedono il via libera alle lezioni individuali e una distanza di 10 metri quadrati a persona in piscina. Le attività concesse però dovrebbero variare a seconda del colore in cui si trovano le regioni. Palestre e piscine chiuse in zona rossa. Mentre in zona arancione sono previste, oltre alle lezioni individuali, anche attività sportive dilettantistiche non di squadra. Concessi anche gli allenamenti per attività sportive di contatto e sport di squadra, ma solo se svolti in forma individuale. Nelle zone gialle saranno permessi anche gli esercizi per gli sport da contatto e di squadra dilettantistico e di base con l’obbligo di distanza tra le persone di almeno due metri.

I divieti

Permane il divieto l’uso delle docce, e l’obbligo di sanificare gli attrezzi. Si consiglia l’uso di tappetini propri. Altrimenti vanno igienizzati dopo ogni uso prima di un nuovo allenamento. Tutti sono obbligatori ad indossare le mascherine. La quantità di dispenser varia a seconda della superficie della palestra e dei potenziali utenti. Vanno previsti in tutti i punti di passaggio.

Milano
poche nuvole
17.9 ° C
18.3 °
17.2 °
68 %
2.1kmh
20 %
Ven
23 °
Sab
16 °
Dom
20 °
Lun
21 °
Mar
16 °

Potrebbe interessarti: