Torturato a morte dalla madre e dal suo compagno perché era gay

0
21
Torturato a morte
Booking.com

Le ultime terribili ore della vita trascorse dal piccolo Anthony Avalos, il bimbo di appena 10 anni letteralmente ammazzato dalla mamma e dal suo compagno per aver rivelato di essere gay, nella California del sud, sono vendute alla luce nelle carte del processo contro i due. La rivelazione shock è che nelle ultime ore della sua breve vita il piccolo è stato vittima di torture brutali.

I dettagli forniti fanno venire la pelle d’oca. Il referto del medico legale dimostra che il piccolo è stato trovato con gli occhi infossati, varie bruciature su qualsiasi parte del corpo e tagli sono i capezzoli. Il bambino era cosi piccolo e magro che quando è morto in ospedale le sue costole erano visibili. Aveva anche dei lividi con tanto di cicatrici sui glutei e schiena.

«Il medico legale ha certificato la presenza di ferite su tutto il piccolo corpo di Anthony», ha voluto spiegare l’assistente procuratore Jonathan Hatami alla Giuria. Prendendo in considerato il referto Anthony presentava ferite anche alle anche e ai piedi.

La madre di Anthony, Leiva 32 anni e il suo partner Barron 29 si sono entrambi dichiarati non colpevoli di quanto successo.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.