Cleveland leggenda, LeBron gli regala il primo titolo della storia

LeBron James entra ufficialmente nella leggenda dopo la vittoria contro i Golden States, la meravigliosa gara-7 vinta dai Cavaliers e giocata fino all’ultima goccia di sudore, per la vittoria.
Cleveland, questo è per te” ha detto LeBron James, piangendo dalla felicità, dopo una partita non giocata ma dominata. Una vittoria targata 93-89 per i Cavaliers, connotata da una tripla doppia da 27 punti, da 11 assist, e 11 rimbalzi. Per LeBron James questa partita era più di una semplice partita: era una promessa, fatta due anni fa, dopo la stagione di Miami.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

LeBron aveva promesso alla sua Cleveland che l’avrebbe portata a vincere.
E questa vittoria ha un sapore doppio: da un lato è una partita giocata fino all’ultimo secondo del timer, dall’altra rende Cleveland la prima squadra a vincere il titolo partendo in svantaggio, sotto 3-1 nelle Finals. E ribaltando tutto, riesce ancora una volta a raggiungere il titolo dell’NBA. Gara-7, come tanti hanno già detto, entra di diritto fra le dieci partite più belle mai giocate dall’NBA, fra l’altro giocata in casa ai campioni in carica.

Per quanto concerne l’aspetto tecnico della partita, LeBron ha letteralmente dominato il gioco, con 11,3 rimbalzi, 8,9 assist, 2,3 stoppate, e 29,7 punti, quello che più conta.
Un buon gioco di squadra per Cleveland, appena sotto di lui Kyrie Irving con 27,1 punti in media, che ha permesso a Cleveland di arrivare al 92-89 e poi a LeBron di dare la botta finale portando ben sopra i Golden la sua squadra. Per Golden States, dopo 73 vittorie, resta una sconfitta amara da digerire, soprattutto per il fatto che il titolo sembrava già nelle loro mani: 3-1 nelle classifiche.

Green era stato squalificato, Steph Curry non è riuscito a dare il tocco di qualità che avrebbe potuto ribaltare la partita. Quando è suonata la sirena, sotto il canestra dei Golden c’era LeBron: la consacrazione di una leggenda vivente.
E’ stato l’ultimo quarto quello decisivo, quello che ha potuto finalmente fare il destino della stagione. Ed è stato nell’ultimo quarto che i Cleveland hanno strappato la vittoria ai Golden States.
King James, ancora una volta, dimostra che la passione a la dedizione, nella vita come nello sport, possono tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *