11 settembre: la svolta a 20 anni dall’attacco alle Torri Gemelle

Tra due giorni cade l’anniversario, il ventesimo, dell’attacco alle Torri Gemelle di New York. A due decenni dal dramma che, dopo la seconda guerra mondiale, ha messo per la prima volta l’Occidente davanti alla necessità di fare i conti con una vulnerabilità costante, è arrivata una svolta che fornisce qualche informazione in più su una giornata che ha cambiato la storia e la vita di tante persone.

Le autorità giudiziarie di New York, come si può leggere sulle colonne di agenzie stampa italiane come Adnkronos, hanno reso nota l‘identificazione di altre due vittime degli attentati che hanno sconvolto il mondo agli albori del terzo millennio (tutti, oggi come oggi, ricordiamo cosa stavamo facendo quel giorno di fine estate).

Si tratta di Dorothy Morgan, un’impiegata assicurativa originaria della città di Hempstead e di un secondo uomo. In merito a lui, ricordiamo che i familiari hanno chiesto di mantenere il riserbo sull’identità.

Le due vittime appena citate sono state classificate come la 1646 e la 1647 del terribile attentato di cui, come sopra ricordato, ci si appresta ad accogliere il ventesimo anniversario.

Lo scorso agosto, il Dipartimento per la Sicurezza Nazionale americano aveva parlato del rischio di “violenze mirate” in occasione del ventennale dell’attacco terroristico al World Trade Center, diramando un’allerta.

Milano
poche nuvole
22.9 ° C
23.9 °
19.5 °
70 %
2.1kmh
20 %
Sab
23 °
Dom
21 °
Lun
21 °
Mar
22 °
Mer
22 °

Potrebbe interessarti: