Allestire un acquario: consigli utili per l’acquisto e la preparazione

0
152
acquario
Booking.com

Molte persone desiderano abbellire le proprie abitazioni con un acquario, poiché si tratta di un prodotto che mette allegria e che è in grado di trasportare gli individui in un mondo magico. Tuttavia, prima di procedere all’acquisto di tutto il necessario , è importante valutare con attenzione alcuni aspetti, così da non commettere strafalcioni che potrebbero compromettere la buona riuscita del progetto.

Di fatto, bisogna prima di tutto avere ben chiaro in mente che l’acquario, non è solo un elegante complemento d’arredo, ma anche un vero e proprio angolo di natura del quale bisogna prendersi cura al meglio. Tuttavia, si può trasformare anche in un importante strumento didattico , perfetto anche per i più piccoli che avranno così l’opportunità di imparare qualcosa di più sugli organismi acquatici e sugli ecosistemi naturali.

Sicuramente, è fondamentale reperire gli accessori giusti, evitando l’acquisto di prodotti poco sicuri e di dubbia provenienza. Non sai bene a chi rivolgerti? Puoi trovare tutto quello che ti serve sull’acquariologia su www.bauzaar.it , con il vantaggio di poter usufruire anche di incredibili sconti , difficili da ritrovare in altri siti o presso i negozi fisici specializzati.

Acquario di acqua dolce o marino?

Tuttavia, prima di procedere con l’acquisto del necessario per allestire l’acquario, è fondamentale capire se si vuole ricreare un ambiente marino o di acqua dolce. Per i più raffinati, sicuramente, è indicato l’ acquario marino , meglio se dotato di coralli, rocce ed invertebrati. Tuttavia, è bene specificare che tale tipo di allestimento richiede maggiori attenzioni , ma anche particolare spazio e tempo.

Di fatto, il litraggio minimo previsto è di 200 litri, in quanto si deve garantire una certa stabilità dell’acqua. Detto ciò, è importante sottolineare che i principianti o gli acquariofili dotati di poca esperienza, dovrebbero iniziare con un acquario di acqua dolce , che è meno costoso ed impegnativo , ma comunque in grado di regalare intense soddisfazioni.

In questo caso è possibile optare anche per vasche più ridotte. Ciononostante, è fondamentale prestare sempre grande cura alla pulizia dell’acqua , ma anche alla qualità della vita degli abitanti (da evitare il sovraffollamento). Di norma, è bene non scendere sotto i 50 litri, in modo da assicurare la sopravvivenza anche delle specie vegetali.

Gli accessori indispensabili e quelli opzionali

Sicuramente il cuore dell’acquario è il filtro , che può essere, a seconda delle necessità, interno o esterno. Tuttavia, indispensabile è anche la pompa , che deve essere in grado di far circolare, almeno una volta nell’arco di un’ora, tutta l’acqua contenuta nella vasca.

Ma non basta, in quanto bisogna prestare attenzione anche all’illuminazione , che è soprattutto necessaria per le piante, per attuare la fotosintesi clorofilliana. Inoltre, è importante il termoriscaldatore , ovvero un piccolo dispositivo che, di norma, va inserito in un apposito vano del filtro, caratterizzato da una superficie riscaldante o da un termostato.

Estremamente ampia è la scelta relativa al fondo , così da accontentare qualunque tipo di esigenza, sia estetica che funzionale. Infine tra gli accessori di base si possono ricordare gli arredi e le rocce , che servono a ricreare ambienti il più possibile simili a quelli naturali. Anche in questo caso la gamma di possibilità è molto vasta. Tra gli accessori opzionali, invece, si può citare il timer , l’ impianto a CO2 , lo schiumatoio e l’ aeratore

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.