Bruxelles: Vertice dei 27. Allarme Covid-19 in area UE

Si è discusso ieri alla riunione dei leader dei 27 Stati membri dell’UE circa l’andamento della pandemia in ambito Europeo e mondiale.

Aumentano i contagi, vittime e preoccupano le nuove varianti.

La presidente della Commissione UE Ursula Von Der Leyen ed il presidente del Consiglio Europeo Michel hanno espresso la necessità di mantenere le frontiere dell’UE aperte al fine di tener vivo il mercato interno, ma contestualmente attuare misure serie e mirate che consentano di monitorare e contenere l’epidemia quali ad esempio restrizioni per chi proviene da zone rosse ad alto rischio.

Per questo potranno essere introdotte le zone rosso scure e quindi per chi proverrà da queste zone potrà ad esempio essere richiesto un test prima di partire e la quarantena all’arrivo.

Potranno inoltre essere previste delle restrizioni per viaggi che siano considerati non indispensabili.

Si è discusso anche di un possibile futuro passaporto sanitario per viaggiare, ma la Von Der Layen ha ribadito che al momento è prematuro parlare di ciò e comunque in futuro ci vorrà una discussione ampia e condivisa in merito. Per il momento vengono rilasciate delle semplici documentazioni mediche che attestano l’avvenuta vaccinazione.

Sul fronte vaccini, il cancelliere austriaco Kurz ha espresso la necessità di accelerare con le autorizzazioni da parte dell’Ema. In particolare si attende per la prossima settimana, probabilmente per il 27, l’approvazione del vaccino AstraZeneca.

Il Premier Giuseppe Conte ha anche espresso il disappunto e la preoccupazione circa il non rispetto nelle consegne settimanali delle dosi da parte di Pfizer.

Milano
cielo sereno
19.4 ° C
20.9 °
16.6 °
62 %
1.5kmh
0 %
Ven
18 °
Sab
18 °
Dom
17 °
Lun
16 °
Mar
16 °

Potrebbe interessarti: