Come pulire le cozze velocemente

Le cozze sono dei molluschi e, per le loro caratteristiche, ambientali e di alimentazione, prima di esser consumate devono essere pulite per bene. Molte volte, acquistandole in pescheria e vedendole direttamente “al naturale”, vi sarete chiesti come fare per eliminare tutti i residui e le incrostazioni che trovate sul guscio. Sicuramente si tratta di un procedimento non proprio allettante. Vediamo allora come si puliscono le cozze in modo pratico e veloce.

Cozze come pulirle

La pulizia delle cozze, come già detto, è un procedimento seccante quanto necessario. Prima, però, di iniziare con il procedimento e munirsi di tutto l’occorrente per pulire le cozze ricordatevi di selezionare solo quelle commestibili. Andate, dunque, a eliminare quelle con il guscio già aperto (anche se non del tutto), in quanto il mollusco in questione è già privo di vita e, di conseguenza, non può esser consumato. Poi, indossate un paio di guanti resistenti per evitare tagli e ferite provocati nel tentativo di aprire i gusci, e iniziamo a mostrarvi come pulire velocemente le cozze.

Pulizia cozze

  • Il primo passo da fare è togliere il bisso, quel filamento che ricopre i gusci con lo scopo di mantenere le cozze attaccate agli scogli. Il bisso non è commestibile quindi va eliminato.
  • Poi, è necessario rimuovere tutti i residui e le incrostazioni che trovate sul guscio della cozza, per farlo è sufficiente strofinare la superficie con una spugnetta abbastanza dura. Se trovate resistenza, potete utilizzare un filino di acqua corrente per ammorbidire il tutto e rendere più facile la rimozione.
  • Dopo aver eliminato tutti i residui, è importante lavare le cozze, passandole una a una sotto l’acqua corrente, fino a pulizia completa.
  • A questo punto, prendete le cozze pulite e mettetele una a una in una bacinella con acqua salata. Lasciatele a mollo per alcune ore, in modo da fargli espellere eventuali residui di sabbia e le piccole impurità. Durante questo tempo ricordatevi di cambiare l’acqua almeno 3 o 4 volte.

Come aprire le cozze

Una volta terminata la procedura indicata e aver ottenuto delle cozze pulite, possiamo procedere con l’apertura.

  • Prendete la bacinella con le cozze, scolatele e posizionatele su un piano comodo per lavorare.
  • Vi consigliamo di utilizzare un coltellino con lama corta e appuntita. Prendete il coltellino e inseritelo nella parte più piccola della cozza, cioè la punta, e iniziate con delicatezza a forzare il movimento per far si che le 2 valve si stacchino (non esagerate con la forza, altrimenti rischiate di rompere il guscio).
  • Una volta eliminata la valva superiore, sempre con delicatezza, potete passare a recidere il mollusco che vedete attaccato all’altra parte della conchiglia. Sollevatelo con la lama del coltello e toglietelo. Le cozze sono così pronte per essere gustate al naturale.

Come pulire cozze velocemente: il trucco

Esiste un altro metodo (sicuramente meno faticoso), per procedere con la pulizia di questi molluschi. Prendete le cozze appena acquistate e mettetele direttamente dentro un sacchetto di plastica con un bel po’ di sale grosso. Chiudete il sacchetto per bene e andate a maneggiarle delicatamente (per evitare di rompere i gusci). Grazie a questo strofinamento, la mucillagine e le incrostazioni dovrebbero rimuoversi abbastanza facilmente dalle conchiglie.

 

 

Milano
poche nuvole
18.8 ° C
20 °
16.9 °
64 %
2.7kmh
20 %
Ven
19 °
Sab
19 °
Dom
17 °
Lun
17 °
Mar
16 °

Potrebbe interessarti: