Coronavirus, alcune classi sono già in didattica a distanza

L’anno scolastico 2021/2022 è iniziato da poco più di una settimana e, purtroppo, ci sono delle classi già in didattica a distanza. Si tratta di alcune classi di scuole dell’Alto Adige, dove agli alunni hanno sentito suonare la prima campanella dell’anno lunedì scorso, 6 settembre 2021.

A confermare la notizia, riportata da agenzie di stampa come ANSA, è stato il Governatore Arno Kompatscher in occasione di una conferenza stampa.

Nella circostanza appena citata, ha fatto presente che l’Alto Adige è la prima zona d’Italia ad avere uno screening, seppur parziale. Arno Kompatscher ha sottolineato che, nel resto del Paese, il programma nazionale deve ancora partire.

Parlando del sopra citato screening, ha sottolineato che ha lo scopo di evitare grossi focolai nelle scuole. Ha specificato che i casi che hanno portato alcune classi a riprendere la didattica a distanza sono stati scoperti dal momento che, in un modo o nell’altro, gli alunni e il personale scolastico vengono testati.

Proseguendo con le informazioni sullo screening, ha parlato del punto di vista del Ministero della Salute guidato da Roberto Speranza, sottolineando che ritiene il programma altoatesino non solo utile, ma anche positivo e necessario. Alla luce di ciò, si andrà avanti a metterlo in atto.

Milano
nubi sparse
19.6 ° C
20.5 °
18.5 °
88 %
2.6kmh
40 %
Sab
23 °
Dom
19 °
Lun
16 °
Mar
22 °
Mer
23 °

Potrebbe interessarti: