La Bonino chiede la regolarizzazione di tutti i clandestini

0
30
Booking.com

La proposta di +Europa

Il mini-partito di Emma Bonino, +Europa, partito liberista ed europeista, chiede che vengano regolarizzati tutti i clandestini italiani allo scopo di ‘far emergere le entrare in nero’ e quindi recuperare tasse, almeno questa è la versione dell’ex radicale. 

Emma Bonino ha lanciato su Twitter la proposta che, però, sarebbe già al lavoro nella Commissione del Senato. “Al via i lavori in V Commissione del Senato su disegno di legge Bilancio. Emendamento con proposta emersione per persone irregolari a fronte di un lavoro è stato ammesso ed è pronto per essere votato. Pd, M5S e Italia Viva siano coraggiosi e votino l’emendamento” chiosa la Bonino. 

“Più entrate per lo Stato” 

Secondo i promotori, si tratta di “Un’operazione legalità che vale 1 miliardo di entrate fiscali per lo Stato”. Che però probabilmente non risolve il grosso problema della clandestinità, anzi, potrebbe ingolosire molti altri irregolari. La proposta chiede di introdurre “canali di ingresso per lavoro che facilitino l’incontro dei datori di lavoro italiani con i lavoratori dei Paesi terzi, questi ultimi da selezionare anche attraverso intermediari sulla base delle richieste di figure professionali dall’Italia”.

Non solo: anche “la possibilità di regolarizzare gli stranieri radicati nel territorio che si trovino in situazione di soggiorno irregolare a fronte della disponibilità di un lavoro o di legami familiari, sul modello di Spagna e Germania”. I ricongiungimenti familiari potrebbero però attirare molti altri clandestini. Non solo. La proposta chiede anche “l’introduzione di un permesso di soggiorno temporaneo per la ricerca di occupazione attraverso l’attività di intermediazione tra datori di lavoro italiani e lavoratori stranieri non comunitari”. Non facile, in un Paese dove la disoccupazione giovanile è alle stelle, e questo potrebbe far crescere esponenzialmente il numero di stranieri che si recano in Italia chiedendo un ulteriore e generico permesso di soggiorno: quello ‘per cercare lavoro’. 

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.