Quanto guadagna un cuoco in Italia e come diventarlo

Ti piacerebbe diventare chef? Devi sapere che non sei l’unico: negli ultimi anni sono in aumento gli aspiranti cuochi in Italia perché questa è una professione che attira diversi appassionati. Nonostante questo, fortunatamente la richiesta continua ad essere elevata perché i ristoranti nel nostro Paese non mancano e ogni anno ne vengono aperti di nuovi. Per riuscire a sbaragliare la concorrenza però bisogna dimostrarsi migliori rispetto agli altri aspiranti, dunque conviene investire nella propria formazione in modo da avere quel qualcosa in più per distinguersi. Sicuramente, la professione del cuoco è molto allettante anche dal punto di vista del guadagno in termini economici. Vediamo qual è lo stipendio medio in Italia e come diventare cuoco senza avere un diploma di alberghiero.

Quanto guadagna un cuoco in Italia

Lo stipendio medio di un cuoco in Italia è di 1.850 euro al mese: una cifra interessante, soprattutto se consideriamo che supera di 300 euro la retribuzione netta italiana. Naturalmente però lo stipendio non è sempre così elevato: agli inizi bisogna il più delle volte fare gavetta e solo dopo aver maturato una certa esperienza si può aspirare a raggiungere posizioni più importanti all’interno della brigata. Va detto però che con il passare del tempo si può diventare chef e in questo caso la retribuzione è decisamente superiore a quella media prevista per un cuoco in Italia. In sostanza dunque questa è una professione che permette di guadagnare bene e che valorizza il talento: più un cuoco dimostra di essere bravo e maggiore sarà lo stipendio che potrà percepire.

Come diventare cuoco in Italia senza alberghiero

Fortunatamente, chi aspira a diventare cuoco in Italia non ha bisogno di un diploma di istituto alberghiero. Certo, aver studiato precedentemente in questo ambito aiuta ma nella maggior parte dei casi è decisamente più utile un corso professionalizzante. Oggigiorno è possibile anche ottenere tutta la preparazione necessaria a distanza, con il metodo dell’e-learning: basta cercare in Google “corso cuoco online” per farsi un’idea dell’ampia proposta formativa attualmente disponibile.

Seguire un corso professionale di alto livello

Se aspiri a diventare cuoco ed inserirti rapidamente nel mondo del lavoro, ti conviene scegliere un corso professionale di alto livello. Non badare troppo ai costi, perché investire nella tua formazione è la cosa migliore che puoi fare se desideri raggiungere il successo velocemente. Tra i migliori corsi ad oggi presenti in Italia troviamo quello proposto da CORSICEF che è sicuramente molto valido.

Non avere fretta di diventare chef

Una volta che entrerai nel mondo del lavoro, non avere fretta di diventare chef. Anche i migliori hanno fatto gavetta e sono partiti dal basso, perché nonostante la formazione sia indispensabile l’esperienza non può mai essere sottovalutata. Armati dunque di pazienza e non pretendere di essere nominato Executive Chef nell’immediato: potrebbero volerci anni prima di raggiungere questa posizione. L’importante è che ti dimostri sempre impegnato e appassionato, metti in pratica le competenze acquisite durante il corso di formazione e ti poni nel modo giusto, senza pretese ma con tanta voglia di migliorare.

Milano
poche nuvole
17.9 ° C
18.3 °
17.2 °
68 %
2.1kmh
20 %
Ven
23 °
Sab
16 °
Dom
20 °
Lun
21 °
Mar
16 °

Potrebbe interessarti: