Pietanze a base di pesce, come scegliere il vino adatto: rosso o bianco?

Sarà capitato a chiunque, nel corso della propria vita, di dover andare ad una cena e non sapere cosa portare oppure ancora di non saper scegliere la bevanda da abbinare alla pietanza che ci si trova davanti. A tal proposito è molto importante precisare che, nel caso in cui la pietanza in questione è a base di pesce la scelta su cosa abbinare dovrà ricadere proprio su un buon vino.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

Molto spesso si è soliti pensare, anche secondo quella che è la consuetudine, che il vino migliore da abbinare al pesce sia sempre un buon bianco d’annata ma in realtà è molto importante conoscere perfettamente ogni vino per poterlo abbinare in seguito ad un determinato piatto e quindi conoscerne le proprietà organolettiche, i retrogusti e i sapori.

I vini per regione da abbinare al pesce:

Prima di procedere nel dettaglio è bene identificare alcuni vini, per località, da preferire, ecco qualche consiglio:

  1. Vini Cilento
  2. Vini Campani
  3. Vini Romani
  4. Vini Friulani

È anche molto importante precisare che in realtà non sempre esclusivamente un vino bianco può essere abbinato ad un piatto di pesce ma sono in molti ad affermare che la scelta potrebbe ricadere anche su un buon vino rosso questo perché proprio l’ecletticità del pesce, e quindi il suo essere versatile, permette di poter variare la tipologia di vino da abbinare e assolutamente da non sottovalutare è anche il modo in cui tale pesce è stato cucinato.

Facendo quindi riferimento alle diverse tipologie di pesce e di vino è possibile affermare che ad esempio quando la pietanza in questione vede come protagonista un pesce d’acqua dolce è possibile accompagnarlo con un classico vino bianco fresco e leggero, e tra i pesci d’acqua dolce non può non essere citato il salmone al quale è possibile abbinare uno spumante o lo champagne.

Facendo invece riferimento a quelli che vengono chiamati pesci magri come ad esempio il nasello, l’orata e il pesce spada ecco che potrete abbinare un vino secco soprattutto quando tale tipo di pesce viene cucinato a vapore oppure grigliato oppure ancora bollito.

Vini che invece vengono considerati un po’ più frizzanti e acidi quindi molto alcolici sono invece indicati nel caso in cui il pesce viene soffritto. Quando la scelta del vino è invece legata a crostacei o molluschi potrete optare per vini bianchi aromatici e nel caso in cui i crostacei in questione vengono conditi con pomodori, peperoncino o aglio ecco che vengono solitamente indicati, come abbinamento, dei bianchi alcolici. Vini rosati o rossi novelli possono invece essere abbinati nel caso in cui il pesce in questione è cotto al forno o in crosta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *